La più grane pala di turbina eolica in H della Diab Divinycell

Diab fornisce materiali d’anima per le più grandi pale di turbine al mondo

Con la lunghezza di 10 autobus londinesi, la pala per turbine eoliche di 83.5m è attualmente la più grande al mondo. Progetto congiunto tra SPP Technology e Samsung Heavy Industries, il primo prototipo è attualmente sottoposto a test approfonditi presso il Fraunhofer Institute in Germania.

La pala di turbina da record è parte di un progetto per sviluppare una turbina eolica offshore da 7MW con uno statore dal diametro di 171,2 m. Il nuovo progetto sarà utilizzato nella costruzione di 12 unità in una installazione offshore da 84MW nello Stretto della Corea. Frutto di una collaborazione tra Samsung e la Korea Southern Power Corporation, si prevede che l’installazione inizierà a funzionare nel 2015, diventando il primo progetto a energia eolica della Corea del Sud.

Commissionato da Samsung Heavy Industries, il primo prototipo per la pala è stato progettato e costruito da SSP Technology. L’azienda è stata fondata nel 2001 da Rune Schytt-Nielsen e Flemming Sørensen, due pionieri nel settore delle pale per turbine eoliche. Con sede sull’isola danese di Funen, l’azienda conta oggi su oltre 130 dipendenti esperti. Il fulcro risiede nella tecnologia delle turbine eoliche, la fabbricazione degli stampi plastica e lo sviluppo delle pale, unendo qualità del prodotto e lunghi cicli di vita con peso ridotto e aumentata stabilità.

Nello sviluppo di qualsiasi turbina eolica ci sono molte cose da considerare. La capacità di carico, l’aerodinamica, le prestazioni strutturali e le opzioni dei materiali devono armonizzarsi in una combinazione ottimale che fornisce un prodotto di peso ridotto con qualità uniforme e alta produttività.

Attrezzaggio e collaudo sono di vitale importanza per ottenere questo. Nello sviluppare la geometria per questa pala straordinariamente grande, SSP Technology ha utilizzato la modellazione 3D CAD e aerodinamica. Si è deciso infine che la pala sarebbe stata costruita usando un profilo con parte posteriore piatta con raggio massimo ed un concetto progettuale di pala strutturale realizzata con un ibrido di carbonio e fibra di vetro, materiali capaci di fornire la robustezza e la resistenza a deformazione e flessione necessarie.

Lavorando con Diab da molti anni prima di questo progetto, Flemming Sørensen, CTO di SSP Technology, sapeva che avrebbero trovato il materiale e la conoscenza di cui avevano bisogno per produrre la pala. Diab ha fornito tutti i materiali d’anima utilizzati: ProBalsa150 e Divinycell H80. I materiali sono arrivati con tutte le fresature necessarie per permettere il metodo Diab di infusione d’anima. Ogni pelle della pala è stata prodotta in uno stampo femmina utilizzando una combinazione di VARTM (vacuum assisted resin transfer moulding –stampaggio assistito a vuoto a trasferimento di resina), pre-impregnato e laminazione manuale.

Con il supporto di Diab e rispettando i 15 mesi ed il budget previsto, SSP Technology è riuscita a produrre il primo prototipo completo presso il sito produttivo dell’azienda in Danimarca. La pala è stata trasportata al Fraunhofer Institute for Wind Energy and Energy System Technology (IWES) a Bremerhaven, Germania, dove è attualmente sottoposta a test e valutazioni per provare la qualità della pala, compresa la scatola del longherone ed il progetto della radice SSP sviluppati da SSP Technology. I test, che saranno verificati dall’azienda norvegese DNV, comprendono due mesi di verifiche statiche e test di resistenza a fatica su un ciclo di vita di 25 anni, che dureranno circa 6 mesi. Dopo il positivo completamento dei test, inizierà la produzione delle tre restanti pale prototipo.

www.ssptech.dk

YouTube: www.youtube.com/watch?v=VTGA--zhkYE

Contatta Diab in :
Contact